Sharper Night 2020 – La Notte Europea dei Ricercatori

La “Sharper Night – Notte Europea dei ricercatori” è l’importante appuntamento europeo di incontro tra il mondo della ricerca ed i cittadini. Generalmente appuntata nei calendari di ricercatori e cittadini per l’ultimo venerdì di settembre, quest’anno si svolgerà in tutta europa il 27 Novembre 2020.
La situazione sanitaria attualmente in atto ha portato a uno spostamento della data dell’evento per consentire a tutte le università e enti di ricerca di organizzare in maniera sicura e attenta tutte le attività di divulgazione scientifica. L’edizione 2020 si svolgerà interamente ONLINE

SHARPER significa SHAring Researchers’ Passions for Evidences and Resilience e ha l’obiettivo di coinvolgere tutti i cittadini nella scoperta del mestiere di ricercatore e del ruolo che i ricercatori svolgono nel costruire il futuro della società attraverso l’indagine del mondo basata sui fatti, le osservazioni e l’abilità nell’adattarsi e interpretare contesti sociali e culturali sempre più complessi e in continua evoluzione.

SHARPER è finanziato dalla Commissione Europea nel quadro delle Azioni Marie Skłodowska-Curie del programma Horizon 2020 ed è coordinato a livello nazionale dalla società di comunicazione scientifica Psiquadro. Per la Sardegna, Cagliari partecipa al progetto SHARPER insieme alla città di Nuoro mentre nel resto della penisola sono coinvolte altre 11 città: Ancona,  Catania, L’Aquila, Macerata, Napoli, Palermo, Pavia, Perugia, Terni, Torino e Trieste.

La sezione INFN di Cagliari è partner di Sharper Cagliari , organizzato dall’Università di Cagliari e collabora con Sharper Nuoro, organizzato dal Comune di Nuoro e svolgerà le sue attività online, con una programmazione densa di attività tra spettacoli, seminari e visite virtuali a laboratori di ricerca internazionali.

Si parte Giovedì 26 Novembre alle 21:00 con “Scienza, 6 seria?” il format sulla divulgazione scientifica realizzato in collaborazione con “ciak si fisica”, associazione culturale IDeAS e Europe Direct Nuoro. L’evento è promossa dal comune di Nuoro all’interno della programmazione di Sharper Nuoro.

Si parlerà di scienza e divulgazione ponendosi una domanda fondamentale in un’epoca dove la comunicazione assume un ruolo sempre più importante nella nostra società: si può parlare di scienza in modo rigoroso e in soli tre minuti? La risposta è si, e FameLab ne è la dimostrazione. Con la voce dei protagonisti della scorsa edizione di FameLab Sardegna e la conduzione di due comici irriverenti, parliamo di scienza e divulgazione scientifica del nuovo millennio. La scienza è una cosa seria, ma non prendiamoci sempre troppo sul serio!

Si prosegue Venerdì 27 Novembre con una giornata interamente dedicata alle attività di divulgazione scientifica. Si parte alle ore 11:00 con un evento nazionale dedicato al Premio Asimov e all’incontro con gli autori finalisti della sesta edizione. Interverranno per il premio ASIMOV e per Sharper: Francesco Vissani (INFN, Gran Sasso e GSSI, L’Aquila), Claudia Cecchi (Università di Perugia e INFN), Matteo Tuveri (INFN, Cagliari), Carla Distefano (INFN, LNS – Catania).

Si prosegue poi nel pomeriggio con una fitta programmazione di interventi a cura dei ricercatori della sezione INFN di Cagliari. Alle 15:30, Pierluigi Bortignon guiderà gli studenti delle scuole sarde a visita virtuale al rivelatore di particelle sotterraneo CMS al CERN”. Durante la diretta, i ricercatori del CERN di Ginevra che eseguiranno un tour virtuale “live” del rivelatore sotterraneo di particelle CMS tramite una webcam. Evento su prenotazione riservato al triennio delle scuole secondarie di secondo grado.

A seguire, alle 16:15 Corrado Cicalò e Stefano Boi ci porteranno alla scoperta dei raggi cosmici. Dalle 17:00, Alice Mulliri ci parlerà di come sia possibile fotografare le particelle con i rivelatori a pixel, mentre Francesco Murgia, dalle 17:45 ci porterà alla scoperta dell’avventurosa vita dei quark e dei gluoni. Alle 18:30 arriva il momento di parlare con Walter Bonivento del progetto ARIA e delle sue innumerevoli applicazioni dalla materia oscura alla diagnostica medica avanzata.

Il viaggio nei misteri del nostro universo continua alle 19:15 con Francesca Dordei che parlerà di antimateria e delle curiosità scientifiche che la riguardano. Alle 20:00 arriva il momento di Einstein Telescope (ET). Dal silenzio di una miniera alle onde gravitazionali: aspettando l’Einstein Telescope è infatti il titolo dell’intervento di Michele Punturo, Alessandro Cardini, Luca Gabriele Deidda che, con una diretta nazionale, ci porteranno dentro il mondo delle onde gravitazionali, dei buchi neri e dell’importanza economica e sociale che l’interferometro ET avrebbe se la Sardegna venisse scelta come candidato per ospitare l’innovativa infrastruttura tecnologica.

La giornata si chiuderà tra le 21:15 e le 22:00 con la riproposizione del viaggio virtuale al CERN di Ginevra condotto da Pierluigi Bortignon.

Tutte le attività proposte per Sharper Cagliari saranno moderate da Matteo Tuveri e si trovano al seguente link.